“Zubaida prese il liuto e cominciò a cantare con voce dolcissima una canzone. Suonava così bene che avrebbe fatto ballare le rocce e avrebbe costretto gli uccelli ad arrestare il loro volo nel profondo del cielo per ascoltare la sua musica”

Le Mille e una Notte (Kitab ‘alf layla wa-layla) 

Gli strumenti musicali sono espressione dei luoghi e delle culture: il legno che canta, l’Oud – ‘al Oud el aazef – l’oud é lo strumento principe della musica del vicino Oriente, progenitore, anche nel nome, del liuto. La performance di “solo” oud percorre storie e viaggi, intrecciando biografie e geografie per condurre l’ascoltatore attraverso gli stili del vicino Oriente, dal Marocco alla Siria, dall’Andalusia. Un percorso antico e attualissimo, manifesto di una musica che vive e continua ad affascinare grazie alla maestria di chi la esegue.

it_ITIT
en_GBEN it_ITIT